Facebook aiuta la nostra creatività o annulla la nostra concentrazione? (le nostre risposte)

Immagine

Per la mia concentrazione è pessimo ma ultimamente mi ha dato moltissimi stimoli e suggerimenti per nuovi lavori e per trovare ganci. È una rete vera e propria, a volte però ci rimaniamo intrappolati dentro!

 

Leggo miliardi di titoli che mi incuriosiscono, apro link, inizio a pensare a nuovi progetti. La mia mente partorisce 5 o 6 idee nuove ogni giorno! Impiego un tempo indubbiamente superiore a quello normale per arrivare a concentrarmi e spesso la mia frustrazione da improduttività cresce. Schiacciata tra una creatività che va alla velocità di un frullatore e la concretezza del portare a termine un lavoro che è molto minore. Serve? Forse inizierò a usarlo a giorni alterni. Un giorno creativo e un giorno “concentrativo”.

 

Direi che la variabile fondamentale è quanta voglia di lavorare ho. Per acquisire informazioni creative di solito basta un approfondito controllo la mattina. Per il resto , tranne rari colpi di culo, è cazzeggio o al massimo networking.

 

Ogni giorno rifletto sulla possibilità di cancellarmi da Facebook. Non per combattere in difesa della mia privacy contro il bieco Mark Zuckerberg. E nemmeno per affermare il mio diritto ad una vita fatta di scambi con persone in carne ed ossa, che si trovano davanti a me e possibilmente mi guardano negli occhi. Credo in entrambe queste giuste battaglie, ma non è per queste che ogni giorno penso di cancellarmi da Facebook. La verità è che non ho ancora capito come far tornare il conto tra il tempo che dedico a farmi gli affari degli altri e il ritorno in qualità del lavoro, incremento delle conoscenze e arricchimento della vita affettiva e personale. Ma questa sono io. Mai stata brava in matematica.

 

La risposta, come spesso nella vita, sta nel mezzo! Io credo che face book e twitter per me siano un’importante fonte di riflessione, creatività e networking. Tuttavia riconosco che, nei giorni in cui sono più svogliata, rappresentano un’ottima (e potenzialmente infinita) fonte di cazzeggio. Comunque, se dovessi scegliere tra le due opzioni che poni, penso propenderei per la prima, cioè credo che siano strumenti necessari per il nostro lavoro.

 

È pessimo infatti quando ho bisogno di concentrazione a mille lo chiudo, ma tenerlo sempre acceso è l’unico modo per raccogliere in modo proficuo la grande quantità di stimoli. Dunque acceso sempre.

 

Per me è utile. A volte mi capita di vedere in bacheca foto, info, video che possono ispirarmi, magari non subito, ma le immagazzino comunque nei miei cassetini mentali con la speranza di ritrovarle quando servono. Invece ricevere messaggi o usare la chat mi distrae per cui a volte vado su off per alcuni amici.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *