Capannori #spaziocomune2015

Il percorso #spaziocomune2015 del Comune di Capannori  entra nel vivo con una serie di laboratori di co-progettazione in cinque frazioni del territorio disegnati da Sociolab per permettere ai cittadini di avviare altrettanti cantieri di progettazione di attività collaborative da realizzare con il supporto del Comune nella cornice del Regolamento per l’Amministrazione condivisa dei beni comuni che l’Amministrazione sta procedendo ad adottare per il territorio.

Il percorso #spaziocomune2015 pensato per coinvolgere la comunità nella valorizzazione e nella cura degli spazi pubblici nasce nel solco delle sperimentazioni condotte nell’ultimo decennio nel campo dell’identificazione di pratiche innovative di collaborazione tra Amministrazioni pubbliche e cittadini per la riqualificazione, valorizzazione e tutela condivisa dei beni comuni e degli spazi pubblici delle città. Il percorso di Capannori punta a fare tesoro delle esperienze realizzate ad oggi e di quelle in via di sperimentazione, per costruire un processo di coinvolgimento attivo dei cittadini nella cura e nella gestione degli spazi pubblici, valorizzando le competenze e le energie del territorio. In particolare, il percorso sperimenta modalità concrete e replicabili di intervento, a partire da alcune frazioni individuate in via preliminare, con l’ambizione di costruire un modello estendibile a tutto il territorio.

Dopo una prima fase di atelier sulla facilitazione e la progettazione collaborativa, che ha coinvolto un gruppo di cittadini interessati a divenire facilitatori di spazi comuni individuati sul territorio tramite una call, il percorso si è aperto alla cittadinanza con una serie di attività di ascolto (interviste e focus group) e mappatura dei beni comuni svolte dagli stessi partecipanti all’atelier formativo con il supporto dei referenti metodologici. Le attività di ascolto hanno permesso di individuare esigenze e bisogni su cui concentrare le successive attività di co-progettazione nelle frazioni.

Ora è il momento di progettare interventi concreti assieme agli abitanti, alle associazioni ed ai privati che desiderano mettersi in gioco. I laboratori di co-progettazione sono:

Nella frazione di Guamo – Martedì 13 Ottobre, “Luoghi comuni: come ripensare gli spazi per creare aggregazione?”
Nella frazione di San Ginese di Compito – Mercoledì 14 ottobre,  “Un campo che non sia solo “sportivo”: quali idee?”
Nella frazione di Gragnano – Martedì 20 Ottobre “Una frazione ricca di risorse: come valorizzarle?”
Nella frazione di Lappato – Giovedì 22 Ottobre “Una frazione ricca di risorse: come valorizzarle?”
Nella frazione di Pieve San Paolo – Martedì 27 Ottobre “Come rendere Pieve San Paolo una frazione vissuta e partecipata?”

Tramite l’utilizzo di strumenti di metodi e strumenti che facilitino la progettazione condivisa, i partecipanti sono invitati a individuare insieme e idee e progetti concreti per rispondere alle domande spunto definite grazie alle attività di ascolto e per progettare insieme le attività da realizzare nel quadro del Regolamento di prossima adozione.

A questo momento, seguirà un incontro conclusivo aperto a tutti i cittadini in cui saranno presentati gli esiti dei diversi laboratori e si aprirà un confronto sul Regolamento come strumento per la valorizzazione dei beni comuni e per la promozione di progetti collaborativi.

Il percorso è promosso dal Comune di Capannori e realizzato con il supporto metodologico di Sociolab grazie al sostegno finanziario dell?Autorità per la Partecipazione della Regione Toscana. I materiali del percorso sono disponibili nella stanza dedicata a #spaziocomune2015 sulla piattaforma opentoscana.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *